Ti sei chiesto perché tutti stanno "godendo come un riccio"?

Benvenuti nel favoloso mondo di Matty il Biondo.

Ciao,

Io sono Vincenzo e questa è zio. Hai presente quei pesci nelle profondità degli abissi che per farsi largo sui fondali accendono il lanternino che hanno in testa? Gli abissi sono i regazzini. Il lanternino è questa newsletter. Il pesce sei tu.

In queste settimane ne abbiamo fatte tante: abbiamo ascoltato tha Supreme, abbiamo giocato a Fortnite, abbiamo visto Skam Italia, e abbiamo deciso che TikTok definiva una parte rilevante delle vite dei nuovi giovani.

Proprio su TikTok da qualche tempo ha cominciato a girare il meme/lip-sync di frasi come “a me piace mantenere il contatto fisico, tipo così, ma così è davvero troppo”.

Ecco: questa settimana l’autore di quell’audio, uno youtuber, è stato introdotto a Pomeriggio Cinque (what) da Barbara D’Urso (whaat) come “fenomeno web dell’anno” (whaaat). Ti giuro che vorrai conoscerne la storia. È un bambino.


Chi è Matty il Biondo?

Premessa: non stiamo parlando di un personaggio pubblico — anzi, a 'sto giro si tratta pure di un minore.

Questo vuol dire che: numero uno, le informazioni che stai per leggere le ho raccolte io stesso, quindi magari me ne manca un pezzetto, magari sono la dea Minerva della situazione. Boh!

Numero due, essendo un privato (minorenne) non mi sembrava il caso di raccontare troppo i fatti suoi: magari tra due mesi ha voglia di scomparire da YouTube, o di cambiare vita, o di diventare ministro della Funzione Pubblica, che ne sappiamo.

E quindi: quella che segue è una versione ponderata di ciò che ha diffuso lui stesso sul suo vissuto, e che ti può servire a contestualizzarlo un attimo. No gossip, no morbosità, sì patatine nella cola.

Matty ringrazia i suoi primi 200 iscritti.

Partiamo: Matty (nel senso di Matteo e non di Mattia, come tiene a dire lui) è un ragazzino di seconda media della provincia di Salerno, che più o meno da inizio 2019 registra video per il suo canale YouTube.

Di solito esprime opinioni sul calcio (specie sul Napoli, di cui è molto tifoso), a volte sulla politica, sulla vita pubblica della sua città e sul suo quotidiano.

Caratteristiche principali di Matty che devi sapere subito:

  • A dispetto del nome, non è biondo;

  • Ha un vocabolario moolto vasto per un ragazzino di neanche 12 anni;

  • I titoli dei suoi video riprendono lo stile del lessico giornalistico italiano;

  • In alto a destra troverai sempre il watermark di una app per il video-editing;

  • Odia Instagram.

È diventato famoso per alcune sue espressioni memorabili o ricorrenti, trasformatesi poi in meme. Le tre principali:

  • “Il mortorio generale", formula utilizzata per parlare della scadente offerta lato intrattenimento nella sua cittadina, all’interno di un rant dal titolo “[Sfogo] ad Angri il sabato e la domenica non c'è una manifestazione! È un mortorio”;

  • “Godo come un ricco appena nato da poche ore”, sua espressione più nota, coniata mesi prima ma celebrata soprattutto dopo questo video in cui festeggia un 6 in matematica — “con queste basi si vola molto in alto”;

  • “Dobbiamo mantenere le distanze”, spiegando quale dovrebbe essere l’occupazione ideale dello spazio fra due interlocutori in una discussione.

Comunque: essendo un “creator”, un “produttore di contenuti” esattamente come te che leggi in questo momento, forse è il caso di conoscerlo meglio capendo quello che fa.


Cosa fa 'sto Matty il Biondo

Vediamo da dove viene fuori, prima di tutto: come dicevamo, una buona fetta della produzione di Matty verte sul calcio. E infatti è proprio nelle community a tema (specie quelle ironiche, come quella del "Calcio Twitter") che i suoi video hanno cominciato a circolare.

Matty il Biondo in collegamento su Di Martedì con Giovanni Floris (immagine dell’autore).

Ovviamente si trattava di condivisioni fatte per il lol: le sue “breaking news” non sono e non possono essere né mega accurate, né 100% reali. Però questo ci ha permesso di conoscere l'estro, la maturità quasi editoriale e il potenziale inespresso di questo ragazzino campano che usa i mezzi che vede usare a ragazzi poco più grandi di lui per fare quello che vede fare a loro, ma a modo suo.

Per quanto mi riguarda, ho conosciuto Matty il Biondo grazie a un pezzo in cui elenca la nuova squadra di governo dopo il ribaltone post Papeete di questa estate. Da allora non ho più smesso di seguirlo.

“Patuanelli”, al min 1.08.

Assecondando quella che è la grammatica della creazione di contenuti per YouTube, i suoi video ripropongono questa struttura ricorrente:

  • Il saluto, codificato dall'intro “Ciao ragazzi e benvenuti in questo nuovo video”;

  • Lo svelamento del tema del giorno, sempre univoco e chiaro (“Ormai è ufficiale, Lozano è un nuovo calciatore del Napoli”);

  • L'argomentazione, spesso letta attraverso l'esperienza o l'opinione personale (“Oggi parleremo di una cosa che mi fa arrabbiare come un animale”);

  • La conclusione, in linea con gli standard della piattaforma, racchiusa nella formula “se vi è piaciuto questo video iscrivetevi al canale e attivate la campanella”.

Eppure rispetto agli altri youtuber — tanto più quelli suoi coetanei — Matty dimostra di avere un discreto bagaglio nozionistico, una buona logica espositiva, un’idea chiara del potenziale del mezzo e delle sue regole. Tutte qualità che mette in campo nei settori più diversi, come se stesse cercando la sua vera vocazione.

Esempi di altri video:

Il suo modo peculiare di esprimersi, e la scelta di condividere genuinamente tutto quello che gli passa per la testa, lo hanno portato a conquistarsi una fanbase affezionatissima, per un canale che conta circa 307mila follower — cose che possiamo farci noi: zero. Cose che poteva farci lui: altri video.

E infatti, ingolosito dai numeri in crescita, Matty ha continuato a proporre altra roba, sempre a modo suo: magari naif, ma con un'iniziativa e uno spirito di programmazione editoriale per nulla scontati.

Se ci fai caso il suo modo di parlare è mega-giornalistico, tendente all'opinionismo sportivo: e questa cosa, insieme a video come questa “intervista doppia” con un suo amico random, mi hanno fatto più volte pensare che da grande ‘sto Matty voglia fare la tv.

Per ora ci sta riuscendo.


Perché dovrebbe interessarmi?

Negli ultimi giorni è stato prima invitato come opinionista in una trasmissione sportiva di una tv locale, e poi è arrivato su Canale 5, da dove Barbara D'Urso sta continuando a reclutare “fenomeni web” per il suo show postprandiale.

Comunque sia: questa è l'intervista.

Ottima preview in cui Matty il Biondo sembra un deep fake.

E questa la sintesi, per punti:

  • La D'Urso spiega che c'è una nuova web celebrity che ha mandato “in tilt” i social: è Matty. Segue servizio introduttivo in cui viene chiamato “fenomeno web dell'anno”;

  • Ingresso dalla scalinata: capelli ad aculei di riccio (eh eh eh), giacca e dolcevita beige;

  • Matty dice che essere lì è il suo sogno da sempre (fintissimo);

  • Intervista in cui Barbara D'Urso cerca di ripercorrere i suoi tormentoni — e di tirargliene fuori di nuovi;

  • Barbara D'Urso cavalca il refrain del “mantenere le distanze” chiedendogli di sedersi sul bracciolo della sua poltrona. Lo fa, lo abbraccia, gli chiede se gli dà fastidio;

  • Lui fa la faccia di chi vorrebbe scomparire SUBITO dal pianeta e contemporaneamente valuta quanto perturbante sarà questa scena per il suo venturo vissuto adolescenziale.

Insomma: non devo spiegarti come funzionano queste robe da salotto televisivo — tra l'altro gli hanno messo vicino anche Denis Dosio: torniamo al più confortante mondo dei network sociali della rete [dissolvenza a stella].

Come accennavamo sopra, negli ultimi tempi Matty è diventato un meme anche su TikTok: la gente ha cominciato a riprendere estratti dell’intervista in cui manifesta l’urgenza del non-contatto fra persone che si parlano, estrapolando però anche altri passaggi altrettanto meritevoli.

“Quando vedo il cibo finisce lì il mio parlare e inizia lì il mio zittire”.

Tra l’altro, in questo stesso video l'autore chiude sottolineando come Matty abbia compreso senza problemi la parola “enfatico”. Particolare che mi dice due cose:

  1. Le sue capacità lessicali sono effettive (mi sono fatto tutto un film sul suo background culturale, che però tengo per me);

  2. Le nostre aspettative sulle nuove generazioni si sono drasticamente abbassate.

Ma andiamo avanti. La sua cit più famosa è sicuramente “Godo come un riccio”. Ha cominciato a usarla questa estate, e se i miei calcoli sono esatti dovrebbe aver fatto il suo esordio più o meno in questo video in cui esulta per l'acquisto di Hirving Lozano da parte del Napoli. Eccolo qua:

History in the making.

Tutto questo per dire: non è che devi sapere per forza chi sia. Ma tra meme, TikTok e Canale 5, probabilmente tua nipote (età: 13 anni) e tua prozia Adelina (età: 76 anni) in questo momento conoscono Matty il Biondo. Tu no.

Che figuraccia, lasciatelo dire.


Tu cosa ne sai?

Tutto. Ho visto praticamente tutti i suoi video — anche “Rispondo a 3 domande del mio amico Giuseppe” e “Ultimo saluto al mare”. Ho una specie di dottorato in “Matty il Biondo”.

Una cosa però la devo aggiungere, prima di fare la figura del babbo: durante l'intervista a “Pomeriggio Cinque” Matty ha fatto cenno a un suo “manager”.

Ed effettivamente, post-D'Urso ha pubblicato sul suo canale un video molto più editato del normale (con inserimenti grafici e contributi altrui), in cui ringraziava la sua “squad” di amici influencer per il supporto ricevuto — tra l'altro basta guardare la descrizione del video per capire quanto sia stile “agenzia”. Mmmm.

Cosa sto cercando di dire? Questo: che la propulsione iniziale del suo canale è stata sicuramente autentica — almeno fino a un certo punto — e che adesso magari c'è un intermediario, o un autore per le punchline, o qualcuno che gli programma le cose, o un montatore che gli mette a posto le clip, o un'intera web agency che gli organizza le ospitate. O tutto insieme, o magari nulla: che ne so.

Resta il dato che questo piccolo fatto di Internet è esistito, e forse ti andava di conoscerlo.


Cos'altro dovrei sapere?

  • Nei video ogni tanto sentirai urlare un bambino in sottofondo. È suo fratello — o sorella, non ricordo;

  • A un certo punto si era fatto effettivamente biondo, ma solo il ciuffo davanti;

  • Una volta si chiamava Matty360;

  • Il suo video più breve "EPICA FOTO CON HULK (😂😂😂😂") dura 5 secondi e ha 41.369 visualizzazioni.

Bene: per questa settimana è tutto. Vado a mangiare una cosetta. Se avete consigli sulle prossime puntate o altre robe da dirmi mi trovate qui, o potete tranquillamente rispondere alla mail.

Intanto se vi è piaciuta questa newsletter iscrivetevi al canale e attivate la campanella.

Share